7 CIBI DISGUSTOSI che mangiamo tutti i giorni

7 cibi disgustosi che mangi tutti i giorni

Come ben saprete la cucina Italiana è famosa in tutto il mondo per essere molto varia e salutare ed i piatti del bel paese sono sempre tra i più ricercati. Nonostante ciò ci sono alcuni cibi che compriamo abitualmente che, una volta scoperto cosa contengono, sicuramente eviteremo di ingerirli in futuro. Ecco a voi un elenco di 7 cibi disgustosi che mangiamo tutti i giorni senza saperlo, al cui interno ci sono ingredienti poco salutari.

1) Ketchup: la salsa per eccellenza che utilizziamo su patatine, hamburger e tutti i prodotti da fast food, ma cosa contiene veramente? Molti risponderanno semplicemente del pomodoro, ed è ovviamente così, ma il pomodoro contenuto nel ketchup è quello concentrato e non fresco. Inoltre il pomodoro all’interno del ketchup rappresenta solo il 6% della salsa contenuta, che può arrivare al 10% sui prodotti più costosi e di marca. Il resto sono solo concentranti ed addensanti, come amido di mais (per rendere la salsa più densa), zucchero e liquidi in gran quantità, tra cui l’aceto. Se proprio non potete farne a meno, cercate di farlo a casa con ingredienti freschi.

2) Bastoncini Surumi: la carne utilizzata nei bastoncini di granchio viene prodotta utilizzando tipi di pesce poco costosi. Gli scarti di pesce vengono tritati e aggiungi ad additivi per rimuovere il forte odore. Inoltre viene utilizzato amido di mais per rendere tutto più solido, in aggiunta di sale, zucchero, proteina di soia, olio vegetale e colorante alimentare. Se proprio non potete farne a meno, verificate che il bastoncino non si spezzi tanto facilmente quando vengono piegati: ciò indicherebbe la presenza di una grande quantità di amido di mais.

3) Patatine in tubo: buonissime ed amate da tutti. Sapete come vengono prodotte? Chiamarle patatine non sarebbe corretto, in quanto contengono al massimo il 40% di patate, addirittura sotto forma di polvere. Gli altri ingredienti utilizzati sono il riso (o farina di mais), sale, olio, additivi e aromi vari. Vengono tutti mescolati ed usati per creare patatine tutte della stessa forma e dimensione. L’unico vantaggio di queste patatine, in confronto alle classiche, è che vengono cotte al forno e non fritte, hanno quindi una quantità minore di olio.


>